Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Campionato Provinciale Giovanissimi

Torre di Mosto vs Julia Sagittaria 0 - 4

I giovanissimi sbancano Torre di Mosto e riprendono la corsa interrotta bruscamente domenica scorsa.

Sul vecchio campo dell’oratorio di Torre, ridotto ad una grande pozzanghera che ha messo fino all’ultimo a rischio la disputa dell’incontro, la Julia ha vinto e complessivamente convinto contro un avversario tenace che ha dato gran battaglia per tutti i 70 minuti di gioco.

Ai concordiesi va riconosciuto soprattutto il merito di aver interpretato quasi perfettamente la partita per come era stata preparata e in considerazione del terreno di gioco veramente ai limiti della praticabilità.

Al fischio d’inizio i torresani si schierano con un prudente 5-3-2 ed appare chiaro l’intento di agire prevalentemente di rimessa.

I neroazzurri controllano fin da subito le operazioni badando a non concedere profondità alle spalle.  Su un campo come detto molto allentato i concordiesi alternano pregevoli giocate sullo stretto a giocate più rapide in verticale.

Subito in avvio Diamante scappa sulla destra ma non riesce a concludere. Successivamente  Isere Moses ha due volte la palla del vantaggio ma una prima volta calcia addosso al portiere proteso in uscita e la seconda, a chiusura di una buona azione corale, è un calcio fiacco che termina la sua corsa tra le braccia del portiere. La pressione degli ospiti è costante. Ci prova Tositti con un tiro dal limite di poco alto, poi ancora Diamante e Geromin sono pericolosi negli ultimi 16 metri ma non riescono ad impensierire l’estremo difensore di casa.

Il Torre di Mosto si vede solo a metà frazione quando Rallo, forse tradito dal terreno, si lascia scappare un pallone preda di Francomartin che però in diagonale non trova lo specchio della porta. Si va al riposo sullo 0-0.

Ad inizio ripresa la gara potrebbe subito cambiare. Francomartin sfugge a Bassi e si presenta solo davanti a Rallo che è strepitoso nella parata che tiene a galla i suoi.

Scampato il pericolo la Julia riprende ad attaccare e Biasotto è bravo ad inserirsi in area ma al momento della conclusione viene steso senza che però l’arbitro ravvisi gli estremi per la concessione del calcio di rigore apparso francamente netto.

Il vantaggio è comunque maturo e si materializza al 10’ con Geromin che ricevuta palla da destra calcia di prima intenzione, il tiro per quanto potente è sulla figura del portiere che però si lascia scivolare la sfera sotto la pancia.

Al 12’ i concordiesi assestano il secondo colpo agli avversari.

Punizione defilata della cui battuta si incarica Tositti, il portiere di casa probabilmente si aspetta il cross e compie dei passi in avanti che gli sono fatali dal momento che la conclusione è direttamente in porta : 2-0.

A questo punto la Julia gioca sul velluto e Diamante, pescato sul filo del fuorigioco, ha poco dopo il pallone del K.O. ma dopo una volata solitaria calcia addosso al portiere.

3-0 comunque solo rimandato di pochi minuti. Al 25’ Rallo esce in presa alta a disinnescare una punizione laterale ed è rapidissimo nel rilancio che premia il neo entrato De Giuseppe che scappa verso la porta avversaria e, seppure da posizione un po’ defilata, trova il diagonale vincente.

Nel finale De Giuseppe potrebbe firmare la personale doppietta ma calcia alto dal limite dell’area piccola prima che, all’ultimo secondo, Mascarin realizzi il definitivo 4-0 sbucando sul secondo palo su azione d’angolo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Campionato regionale Juniores Girone E

Team Biancorossi vs Julia Sagittaria 2 – 1

Marcatori : Zangrando (R)

Grande prestazione dei neroazzurri guidati da Mister Marcomini. È mancata soltanto la capacità di tradurre in gol le innumerevoli occasioni da gol create specialmente nel primo tempo. A rileggere gli appunti della gara si resta increduli per come la Julia abbia di fatto ridotto al ruolo di comparsa, perlomeno nel primo tempo, i primi della classe del girone: 7’, Cinto al tiro, portiere in due tempi; 9’ ancora Cinto al tiro, male; al 12’ palla in mezzo all’area, Lazzari può tirare ma perde l’attimo; 16’, in area Lazzari scarica per Di Chiara che tira, il portiere mette in corner; 27’ Lazzari solo al tiro, ancora portiere in corner; 29’, da punizione sulla trequarti palla in area, ancora Lazzari che calcia fuori a fil di palo; 30’, sulla destra Geromin per Cinto che tira svirgolando; 37’, ancora Cinto servito sulla corsa ma il portiere sceglie bene i tempi dell’uscita e neutralizza; 38’ Trevisan tira dal limite, troppo piano. Controllo totale della Julia. Il Team sa giocare, lo si percepisce chiaramente dal giro palla, dalle geometrie, dalla posizione delle linee, ma spesso viene bloccato nella sua metà campo e quando arriva in avanti, a onor del vero con belle giocate veloci, non è mai pericoloso. Questa la produzione trevigiana: al 3, piattone che Vitiello alza sopra la traversa senza affanni; 18’, da corner, tiro altissimo; 40’, bella conclusione di testa, fuori.

Secondo tempo. Parte più convinto il Team, che dopo poco inizia una girandola di cambi cercando di alzare il baricentro. Ma il primo tiro è concordiese, con Lazzari, a lato, al 9’. Ribattono i padroni di casa al 12’ con un tiro innocuo, abbondantemente fuori. Dopo un quarto d’ora di gioco i ritmi sono ancora quelli alti del primo tempo e la Julia mantiene la concentrazione senza soffrire. Al 14’ entra Rizzetto (2001 al debutto nella Categoria) per Cinto, ancora lontano dalla miglior condizione, ma autore, al pari di tutti i compagni, di una ottima prestazione, al netto delle occasioni mancate. Una leggera disattenzione al 17’ offre una occasione per il tiro del Team Biancorossi che spreca malamente. La Julia non rinuncia a cercare il gol ma emerge un pizzico di stanchezza e qualche maglia si allenta. Flaborea, sontuoso in molte chiusure, è costretto al 21’ ad un fallo che gli costa il giallo.  Al 27’ la svolta, palla persa dai Ragazzi in mezzo al campo e ripartenza dei trevigiani; la difesa, piazzata, non chiude e concede il tiro che diventa il gol dell’uno a zero.  In buona sostanza è la prima occasione netta. Comprensibili i festeggiamenti. Il Team rallenta il gioco ma la Julia non ci sta ed accelera. E ci sarebbe al 31’ l’occasione per rimettere il punteggio in parità: Geromin controlla un lancio millimetrico di Flaborea e salta un avversario, lanciandosi verso il portiere che tenta di superare con un pallonetto che si alza di poco sopra la traversa. A questo punto il gioco rallenta e continuano le sostituzioni. Per la Julia entrano Drigo e Chilò (2002, altro  debutto), ma per la fatica di alcuni elementi prevale ora il lancio in avanti, con un pressing che però non rallenta, anche per la diminuita qualità dei biancorossi. Al 45’ in pratica si chiude il match: rigore per fallo su giocatore lanciato a rete, parso in posizione di quanto meno sospetto fuorigioco. Penalty calciato bene, Vitiello spiazzato.

Ma non è ancora finita del tutto. Esce Geromin per Perissinotto e poco dopo, sull’ennesimo tentativo neroazzurro viene assegnato un rigore che Zangrando trasforma con tiro perentorio. È il terzo dei sei minuti di recupero, ma nei rimanenti non accade nulla.

Se alla vigilia si poteva mettere in preventivo la sconfitta, alla fine della gara resta davvero un grosso rammarico. La Julia ha tenuto sotto scacco il Team Biancorossi per lunga parte della gara, senza mai soffrire.

Potremmo citare tutti i giocatori, che tutti in pagella hanno un voto abbondantemente sopra la sufficienza. Il gioco si è visto, pressing alto, palle recuperate e le numerosissime occasioni da gol prodotte, peraltro con molti giocatori, sono davvero lo specchio di una formazione che ha mancato solo il gol. Che però è fondamentale. A conferma di tutto quanto raccontato citiamo quanto riportato nel sito del Team Biancorossi, a firma Valerio: “Un gran bel sospirone di sollievo... è quello da fare al termine di questa complicata partita in casa contro la Julia. È stata una gara molto difficile, giocata contro una squadra ostica che ci ha messo in difficoltà soprattutto nel primo tempo, quando abbiamo concesso qualcosa di troppo all'undici di Concordia”.

Questa volta un grosso “BRAVI!” i Ragazzi ed il Mister se lo meritano. Giocando così non saranno pochi che si potranno raccogliere. Forza Julia!

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Campionato Provinciale Giovanissimi Girone A

Julia Sagittaria - Treporti 0 - 4

I giovanissimi perdono malamente lo scontro diretto con il Treporti per 0-4 e , di fatto, consegnano la vittoria del girone ai biancorossi che per la matematica devono ora solo conquistare 6 punti.

Per i concordiesi è per certi aspetti un deciso passo indietro che li obbliga ora a guardarsi alla spalle nella corsa al secondo posto. La partita di domenica a Torre di Mosto diventa in questo senso uno spartiacque quasi decisivo.

Sul prato dello Ziliotto il Treporti ha confermato di essere una squadra superiore a quella concordiese legittimando lo status di prima della classe. Rimane il forte rammarico di non aver potuto preparare bene la partita nelle due settimane di vigilia a causa di condizioni meteo avverse e mali di stagione che hanno di molto limitato il numero di allenamenti svolti.

Al fischio d’inizio gli ospiti partono a cento all’ora dando il segnale di essere giunti in riva al Lemene per chiudere definitivamente i giochi. La Julia regge bene la sfuriata iniziale prendendo alla lunga campo, gestendo bene il possesso e lasciandosi preferire agli avversari per costruzione e qualità nel palleggio.

Ne esce un primo tempo equilibrato senza occasioni da gol e tutto lascerebbe supporre di poter andare al riposo sullo 0-0. Purtroppo al 33’ Rallo pasticcia su un retropassaggio di Isere J. e concede una punizione a due in area. Sugli sviluppi il Treporti ottiene un calcio d’angolo sul quale il numero 7 Mangano (la scorsa stagione in forza ai giovanissimi del Messina) svetta più in alto del suo diretto marcatore e insacca per l’1-0. E’ una mazzata che si coglie chiaramente negli spogliatoi all’intervallo.

La Julia rientra comunque propositiva e al 2’ Isere M. viene pescato in area ma è anticipato di un soffio poco prima della conclusione. Sull’angolo conseguente Isere J. stacca bene di testa ma spedisce sul fondo.

Al 5’ la seconda e decisiva mazzata. De Giuseppe perde una palla sanguinosa a metà campo, pronto filtrante a premiare lo scatto di Mangano che sfugge a Bassi e in diagonale realizza il 2-0. E’ un colpo dal quale i locali non si riprendono più.

Il sipario sul match arriva all’8’ quando ancora lo scatenato Mangano firma la sua personale tripletta insaccando di testa un cross proveniente dal fondo.

La Julia barcolla vistosamente ma sfiora comunque il gol della bandiera con Zanotel, l’ultimo a mollare, che dal limite chiama Vallese ad un prodigioso intervento per togliere la palla da sotto l’incrocio dei pali. Scampato il pericolo il Treporti gestisce in tutta tranquillità la parte finale e trova il poker al 28’ con Marangon che risolve una mischia in area concordiese con un bel fendente di sinistro.

Al fischio finale festa grande per i litoranei tra i musi molto lunghi dei nostri.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Campionato Provinciale Allievi

Portogruaro - Julia Sagittaria 0 - 2

Marcatori: Barbisin, Lena.

Ottima chiusura del girone dei ragazzi che su un campo pesantissimo vincono meritatamente conquistando il terzo posto definitivo in classifica.

Primo tempo con netto predominio dei nostri, che hanno espresso ottimo gioco palla a terra, con lunghi fraseggi e possesso palla sicuro, solo che il tutto è stato posto in essere con lentezza e poca concretezza, una leziosità che ha fatto si che la manovra creasse alla fine pochi pericoli agli avversari (tre buone occasioni tutte concluse con tiro fuori), bravi a ripartire mettendoci in difficoltà sulla fase di copertura.

Nella ripresa la gara è diventata via via un assedio, ottimo l’approccio dalla panchina dei nostri ragazzi, mentre gli avversari erano contati e col passare dei minuti sono andati in affanno. Diverse le occasioni create in area, notevole un tiro a girare di Bortolussi fuori di un nulla, due volte Codolo si proietta in avanti e fa gridare al gol, fuori di un soffio due punizioni velenose di Chilò.

Nel finale in campo anche Falcon non al meglio fisicamente che spacca la gara, saltando sistematicamente il suo uomo in fascia e creando occasioni da rete a ripetizione. È il 30' quando passiamo in vantaggio con rigore di Barbisin concesso per netto, quanto ingenuo fallo di mano in area. I nostri hanno ancora fiato per continuare l’assalto e al 39' chiudono i conti con Lena che recupera un pallone al limite dell’area, si proietta in avanti e fulmina in diagonale il portiere avversario.

Onore delle armi agli avversari ben messi in campo e sempre incitati da Mr. Moro, ma la vittoria è meritata e netta. Visto il buon livello delle squadre affrontate in campionato, il terzo posto conquistato deve ritenersi un buon risultato, adesso i ragazzi dovranno affrontare tutte le squadre più forti nel girone “elite” composto dalle prime quattro dei due gironi e lì si potrà misurare il livello di crescita dei ragazzi …

Primo obiettivo stagionale raggiunto … E ORA AVANTI TUTTA!!! Il prossimo è rimanere nelle prime quattro …

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Campionato Regionale Juniores

Julia Sagittaria vs Marcon Calcio 1 - 1

Marcatori: Venier

Rosa al limite, campo pesante per la pioggia caduta. Queste le premesse del match contro il Marcon della nostra Juniores. Ospiti che guardano alla classifica, come la Julia, gli uni per non perdere terreno, gli altri per tenere le distanze.

Pronti via gol, Marcon in vantaggio. Un cross, la palla che carambola infine sulla nuca di Bassi e si impenna cadendo alle spalle di Vitiello. Non comincia bene per i Ragazzi, in giallo oggi.

Ma il divario dei punti in classifica c’è tutto, la Julia prende in mano la partita e al 20’ con una splendida azione va in rete. Mister Marcomini si sarà commosso: si alza Flaborea palla al piede in fascia centrale, supera la metà campo e tocca a sinistra per Geromin. La punta fa due passi e rimette in mezzo per Trevisan che alza la testa e mette il pallone in profondità ancora sulla sinistra, verso l’area, dove ha tagliato alla perfezione Venier che in corsa raccoglie fa tre passi ed infila il numero uno avversario, Simone Truccolo (più tardi risulterà decisivo). Azione perfetta. Sulla scia del gol va Zanforlin, che 6 minuti dopo è in area, servito da Di Chiara, la palla al piede, ma al momento del tiro gli viene messa in corner. Marcon abbozza a qualche azione ma fatica a superare la metà campo.

Ancora Flaborea in uscita testa alta e palla al piede al 36’. C’è spazio e Marcomini lo accompagna libero sulla sinistra e viene servito, ma un poco indietro e salta la velocità che l’avrebbe portato in area. Azione sfumata. Dietro poco o nulla da fare per Sartori, Bassi e Di Chiara, ma quando serve ci sono.

Il campo dà segni di stanchezza, più di qualcuno perde aderenza.

Julia controlla e gioca talvolta con azioni manovrate, non sempre precisissime, talvolta con lanci che mettono in movimento le punte, specialmente Geromin che spesso raccoglie e lascia sul posto l’avversario diretto, come al 40’: accelerazione sul difensore che tira la maglia ma poi molla, enorme occasione ma arbitro che non concede il vantaggio e mostra il giallo al giocatore marconese. Peccato.

C’è anche il Marcon, è il 44’ ed ha una chance, l’unica dopo il gol: parte un attaccante sul filo del fuorigioco e si presenta solo davanti a Vitiello che da spettatore diventa protagonista annullando il ghiotto tentativo ospite.

Fine primo tempo e inizio del secondo.

Dopo 10 minuti per un colpo alla caviglia deve uscire Marcomini Jr, lo sostituisce Cinto, al rientro dopo una lunga assenza per guai alla schiena. La velocità del neo entrato può essere un’arma in più ma la condizione fisica ed il campo sempre più difficile non aiutano il volenteroso esterno.

Al 12’ un tentativo innocuo del Marcon che vede una Julia un po’ lenta nelle fasi iniziali. Neroazzurri che ora usano soprattutto il lancio verso le punte per saltare il centrocampo ma il Marcon mantiene maglie strette e alta l’attenzione, ma usa anche molto le mani e dimostra un certo nervosismo: dal 15’ al 22’ sono 4 i cartellini sventolati ai giocatori avversari, di cui due allo stesso giocatore che viene perciò espulso.

Con il Marcon in dieci la Julia prova ad accelerare, con discese sulla sinistra che impensieriscono la difesa ospite che tuttavia riesce sempre ad arrivare con un guizzo a fermare il tiro dei nostri.

Al 29’ quasi gol: corner calciato benissimo dalla sinistra (per la verità uno dei pochi, il Mister dovrà lavorarci) stacco imperioso di Flaborea e girata perfetta, tanto quanto la risposta di Truccolo, che con salto e torsione spettacolari devia fuori dello specchio della porta. Bravissimi tutti e due, stavolta un pelo di più il portiere.

In dieci il Marcon si rintana indietro alzando le barriere. Un po’ di stanchezza in entrambi gli schieramenti ed il campo sempre più pesante tolgono lucidità, anche in un paio di potenziali occasioni quantomeno di pericolosità per entrambe le squadre, e rallentano il gioco.

La Julia non riesce a scardinare il fortino ospite, guidato dalle urla del Mister titolare dalla tribuna, che vede la possibilità di raccogliere un punto prezioso, e resiste sino al terzo minuto di recupero.